eQuilibrio

Pane con grani antichi, ottime fonti di proteine, vitamine, ferro
e fibra.
Questi cereali hanno un forte sapore e un profumo di nocciola
misto a fieno.
Molti, come in particolare la Quinoa, contengono sostanza antiossidanti
che bloccano i radicali liberi prima causa
dell’invecchiamento.
Un pane salutistico che va consumato già in età giovanile per
invecchiare più lentamente.

More details

Maggiori informazioni

La quinoa (in spagnolo quínoa o quinua) (Chenopodium quinoa ) è una pianta erbacea annuale della famiglia delleChenopodiaceae, come gli spinaci o la barbabietola.
La quinoa è un alimento particolarmente dotato di proprietà nutritive. Contiene fibre e minerali, come fosforo, magnesio, ferro e zinco. È anche un'ottima fonte di proteine vegetali, poiché contiene tutti gli amminoacidi essenziali (fatto raro nel regno vegetale) e in proporzioni bilanciate. Contiene inoltre grassi in prevalenza insaturi.
Il miglio (Panicum miliaceum) è una pianta erbacea annuale appartenente alla famiglia dellePoacee (o Graminacee). Rientra nel raggruppamento dei cereali minori. Nelle regioni dell'Italia
meridionale, il miglio viene solitamente indicato con il pittoresco vocabolo
vernacolare di "Vulpicoca" (Vulp'coc). La radice etimologica del nome dialettale si deve alle caratteristiche inflorescenze paragonabili per forma alla coda della volpe.
È inoltre ricco di vitamine A e del gruppo B, specialmente niacina, B6 e acido folico, calcio, ferro, potassio, magnesio e zinco.
Il suo considerevole contenuto in lecitina e colina lo rende particolarmente adatto
alle persone sedentarie, chi è dedito a lavori intellettuali e ai convalescenti, nonché alle donne in gravidanza.
L'amaranto è una pianta originaria del centro America, dai chicchi commestibili e usualmente consumati
in modi simili ai cereali (pseudocereale). Tra le specie commestibili si ricordano Amaranthus caudatus, Amaranthus cruentus e Amaranthus hypochondriacus.
Non facendo parte delle Graminacee non è un cereale, come non lo sono grano saraceno, quinoa, sago e manioca. Ricco di proteine, fino al 16%, con elevato valore biologico, l'amaranto, rispetto ai cereali, contiene il doppio di lisina, amminoacido essenziale di cui sono carenti quasi tutti i cereali. Ha un elevato contenuto di calcio, di fosforo, di magnesio e di ferro. Grazie inoltre all'elevato contenuto di fibre, ha un effetto positivo sulla digestione e sul ricambio.
È convenientemente usato spesso come base per le pappe dei bambini o come ingrediente pregiato di minestroni di verdura per convalescenti ed anziani.

Download